500 milioni di dollari al giorno. Il mondiale più caro

31 giorni di calcio, da metà giugno metà luglio, per un costo totale dei preparativi pari a 15 miliardi
500 milioni di dollari al giorno. Il mondiale più caro
06 dicembre 10:31 2017 Stampa

I Mondiali di calcio maschile del 2018 hanno già un vincitore: la Federazione Russa ha speso il doppio del Sudafrica e quattro miliardi in più del Brasile per realizzarli. Il campionato che si terrà in Russia dal 14 giugno al 15 luglio del prossimo anno in 11 città della Federazione ha già stabilito il record di spesa per la sua preparazione: 13,2 miliardi di dollari. Secondo alcuni analisti, il fischio di inizio dei mondiali vedrà attestarsi la spesa complessiva destinata al Mondiale vicino alla soglia dei 15 miliardi.

Calcisticmente parlando la Russia può esprimere soddisfazione per il buon esito del sorteggio riservato alla sua Nazionale che la vedrà impegnata con l’Arabia Saudita (14.06 a Mosca), con l’Egitto (19.06 a San Pietroburgo) e l’Uruguay (25.06 a Samara).

Più complicato sarà vincere il campionato del rientro dell’investimento.

Il costo totale dei preparativi del campionato, comprese le costruzioni di nuovi stadi, aeroporti, autostrade e alberghi, ha toccato quota 678 mld di rubli in 6 anni, ovvero circa 13,2 mld di dollari. Prima del loro inizio, i Mondiali-2018 in Russia sono quelli di gran lunga più cari della storia dei campionati di calcio. Le due edizioni precedenti sono costate 6 mld di dollari nel 2010 nella Repubblica Sudafricana ed oltre 11 mld di USD in Brasile nel 2014.

Secondo gli economisti, l’aumento aggiuntivo del Pil in relazione al campionato non supererebbe lo 0,2%. I prezzi dei biglietti aerei sono aumentati del 10%. Per le 64 partite del campionato sono stati venduti 2,58 mln di biglietti.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author