Al via il III Congresso Economico Eurasiatico

A Mosca si discutono temi internazionali e questioni interne alla Uee
Al via il III Congresso Economico Eurasiatico
06 dicembre 09:52 2016 Stampa

Sono cominciati questa mattina i lavori del III Congresso Economico Eurasiatico nella capitale russa. I partecipanti al Forum discuteranno non solo di alcuni tema dell’agenda internazionale, ma anche di questioni interne all’Unione Eurasiatica, come il codice doganale, il mercato farmaceutico, così come i temi dell’integrazione regionale e della sicurezza dell’area eurasiatica.

L’evento si tiene presso la sede di Russia Today. Ad aprire i lavori, il direttore dell’Eurasian Center, Alexey Pilko, che ha sottolineato l’importanza dell’anno che sta per concludesi per il progetto di integrazione eurasiatica, risultato difficile, ma di successo.

“Come dimostra la storia, la cooperazione economica reciprocamente vantaggiosa è possibile anche in presenza di differenze politiche – ha detto Pilko -. Ad esempio, l’iniziativa ‘Big Eurasia‘ prevede una cooperazione continentale aperta e flessibile con tutti coloro che desiderano partecipare alla formazione della nuova economia eurasiatica”. In aggiunta il direttore dell’Eurasian Center ha affermato che uno dei temi chiave della discussione del Congresso sarà la cooperazione tra l’Unione Europea e l’Unione Economica Eurasiatica.

Tra i relatori che prenderanno parte al Congresso Economico Eurasiatico, Tatiana Valovaya, ministro dell’Integrazione e della Macroeconomia della Commissione economica eurasiatica; Mukay Kadyrkulov, ministro per la cooperazione doganale della Commissione economica eurasiatica; Yelena Bricheva, vice direttore del Dipartimento della legislazione doganale della Commissione economica eurasiatica; Valeriy Koreshkov, ministro per il regolamento tecnico; Igor Petrishenko, ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Bielorussia nella Federazione; Oleg Yesayan, ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Repubblica di dell’Armenia in Russia; Tatyana Golendeyeva, vice capo del Servizio federale delle dogane; Andrey Nikitin, ceo dell’Agenzia delle iniziative strategiche; Antonio Fallico, presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia; Filipp Pegorye, presidente di Alstom in Russia e membro del consiglio dell’Associazione delle imprese europee (AEB); Ernesto Ferlenghi, presidente di Confindustria Russia.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles