Alfabeto kazako: dal cirillico al latino entro il 2017

Lo afferma il ministro dell'Istruzione e della Scienza del Kazakistan, Yerlan Sagadiyev
Alfabeto kazako: dal cirillico al latino entro il 2017
03 agosto 14:00 2017 Stampa

Il programma per la conversione dell’alfabeto kazako dal cirillico al latino sarà ultimato entro la fine dell’anno. Lo afferma il ministro dell’Istruzione e della Scienza del Kazakistan, Yerlan Sagadiyev nel corso di una recente conferenza stampa. Secondo lui, si tratta del progetto più importante del Paese e deve essere concluso al meglio.

“È importante essere prudenti in questa fase – ha detto Sagadiyev -. Quest’anno l’unica cosa che deve essere fatto è l’adattamento dell’alfabeto accettabile per tutti. Dobbiamo preparare diverse varianti, discuterle e adottare l’alfabeto, e quindi abbiamo bisogno di elaborare un piano per il passaggio alla scrittura latina. La commissione speciale lavora su questo tema”.

La transizione verso l’alfabeto latino è stata espressa per la prima volta dal presidente Nursultan Nazarbayev nel suo discorso alla nazione nel 2012. Nella primavera di quest’anno, il capo dello Stato ha incaricato di sviluppare e adottare un’unica versione standard dell’alfabeto kazako con l’utilizzo dei nuovi caratteri entro la fine del 2017.

La questione della transizione dell’alfabeto kazako ha provocato un’accesa discussione non solo tra i cittadini del Paese, ma anche tra i residenti russi. Allo stesso tempo, gli esperti sottolineano che il passaggio dovrebbe essere graduale, prendendo in considerazione l’esperienza di altri Paesi.

La preparazione del materiale didattico dovrebbe iniziare nel 2018. E successivamente, entro il 2025, ci sarà la necessità di tradurre i libri, i documenti aziendali e i periodici in alfabeto latino.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles