All’Assemblea Generale delle Nazioni Unite Abdrakhmanov sottoscrive per il Kazakistan il Codice anti-terrorismo

Il Codice riconosce formalmente per il prima volta l'interdipendenza tra sicurezza, sviluppo e lotta al terrorismo e implica la condivisione delle informazioni sensibili
All’Assemblea Generale delle Nazioni Unite Abdrakhmanov sottoscrive per il Kazakistan il Codice anti-terrorismo
05 ottobre 14:26 2018 Stampa

Il ministro degli Esteri kazako Kairat Abdrakhmanov ha partecipato alla firma del Codice di condotta “per un mondo libero dal terrorismo.” Il Codice è stato firmato da ministri degli esteri e alti rappresentanti di oltre 70 nazioni.

Il Codice di condotta comporta una vasta gamma di impegni internazionali per contrastare il terrorismo e istituire un’ampia coalizione globale: riconosce formalmente per il prima volta l’interdipendenza tra sicurezza, sviluppo e lotta al terrorismo e quindi obbliga i Paesi firmatari alla condivisione dei dati sensibili. Per la prima volta nel cuore dell’Eurasia viene accettato un impegno che immette “condivisione” in aree geo-politiche molto vaste e spesso in contrasto con Mosca, con cui il Kazakistan condivide i vincoli derivanti dall’apparteneza alla Comunità economica eurasiatica. Relatore alla cerimonia Vladimir Voronkov, sottosegretario generale dell’ufficio antiterrorismo dell’ONU. Voronkov ha elogiato Astana per aver preparato il Codice di condotta e ha sottolineato le attività di successo del Kazakistan nel Consiglio di sicurezza dell’ONU, compresa la presidenza di tre commissioni per le sanzioni connesse alla lotta contro i gruppi terroristici. L’antiterrorismo è una delle massime priorità del programma di riforma del Segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author