Alle “Stagioni russe” di Sorrento domani la Pastorale “Aminta”

Con la regia di Roman Marholia
Alle “Stagioni russe” di Sorrento domani la Pastorale “Aminta”
18 maggio 11:52 2018 Stampa

Domani a Sorrento, nell’ambito del Festival culturale internazionale “Stagioni Russe”, sarà la prima italiana dell’opera – pastorale “Aminta” del compositore Sergey Gavrilov. L’autore dell’idea e il regista della performance musicale è Roman Marholia, i ruoli sono interpretati dagli studenti del Colleggio dell’arte musicale e teatrale di G.Vishnevskaya. L’evento è incluso nel programma del festival russo-italiano “Premio di Gorky” (Fondazione Chernomyrdin) e nel progetto culturale internazionale “Le stagioni russe”.

Al centro dello spettacolo musicale è il famoso dramma pastorale di Torquato Tasso. La trama dell’opera è rappresentata dalle storie d’amore e dai tormenti del pastore Aminta e dalla nobile e inavvicinabile Silvia. Grazie all’aiuto e della cura degli amici, la loro storia finisce felicemente: il mondo è dominato dall’amore. In diversi momenti la musica è stata composta da Wolfgang Amadeus Mozart, Leo Delibes, Georg Friedrich Händel.

La musica originale della pastorale “Aminta” è stata creata nel genere dell’opera barocca e combina vari generi musicali popolari nei secoli XVI-XVII: polifonia corale, recitativo vocale, balletto e pantomima.

In un comunicato si ricorda che la prima russa dello spettacolo si è tenuta a Mosca nell’ambito del programma russo-italiano “Dialogo delle culture” e dell’Anno di Torquato Tasso. La performance è diventata parte del programma culturale internazionale “L’arte di un parco paesaggistico” in Europa e in Russia nel Palazzo Tsaritsyno, nonché del festival di Tieppolo nello straordinario teatro storico di Gonzaga.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author