Ambasciatore a Kiev Romano: Italia coerente su sanzioni a Russia

Altro che anello debole, "nostro governo tra i più affidabili"
Ambasciatore a Kiev Romano: Italia coerente su sanzioni a Russia
25/05/2016 Распечатать

L’Italia «ha seguito con molta continuità e trasparenza le sanzioni alla Russia», che sono state «applicate con coerenza, chiaramente, con conseguenze anche sul piano dell’economia nazionale» e «il governo si è dimostrato tra i più affidabili»: lo ha dichiarato l’ambasciatore italiano in Ucraina, Fabrizio Romano, in un incontro con giornalisti italiani organizzato dall’Ukraine Crisis Media Center durante un viaggio a Kiev promosso dall’ambasciata Usa in Italia. Il capo della sede diplomatica italiana in Ucraina ha respinto le voci e le teorie, care per altro alla Russia, secondo cui l’Italia potrebbe essere «l’anello debole» in Ue in vista del rinnovo o meno delle misure punitive adottate nei confronti di Mosca dopo l’annessione della Crimea.

«La percezione di anello debole è basata su una narrativa che non ci appartiene», ha affermato Romano, «e io con gli interlocutori con il governo di Kiev lo ribadisco» ad ogni occasione. Le occasioni non mancano: «Dall’autunno del 2014 fino all’inizio di quest’anno abbiamo registrato più incontri istituzionali rispetto a tutto il periodo dell’apertura dell’ambasciata», ha sottolineato il capo missione, evidenziando anche «una particolare dinamicità nei rapporti tra parlamenti» italiano e ucraino, che proprio in queste ore vede in Italia 15 deputati di Kiev del Gruppo di amicizia italo-ucraino.

Eurasiatx/Askanews

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles