Ambasciatore Ue: mercato russo in calo ma fondamentale

Bruxelles desidera difendere le proprie posizioni sul mercato russo, nonostante il calo della quota russa nello scambio commerciale con l’Europa, scesa dal 10% al 6%. Ad affermarlo è l’ambasciatore Ue a Mosca, Vygaudas Ušackas, in un’intervista al portale di
Ambasciatore Ue: mercato russo in calo ma fondamentale
13 giugno 11:25 2016 Stampa

Bruxelles desidera difendere le proprie posizioni sul mercato russo, nonostante il calo della quota russa nello scambio commerciale con l’Europa, scesa dal 10% al 6%. Ad affermarlo è l’ambasciatore Ue a Mosca, Vygaudas Ušackas, in un’intervista al portale di Kaliningrad “Pregel.me”.

“La maggioranza degli imprenditori e investitori russi continuano a credere che l’Unione Europea sia il principale partner economico della Russia“. Il concetto, secondo il diplomatico, è confermato dai fatti. Nell’Unione Europea, secondo quanto riportato da Ušackas, finisce il 46% del commercio della Russia, mentre la Russia riceve dall’Europa il 75% degli investimenti stranieri e il 70% di petrolio russo viene venduto sul mercato della Ue.

“La dipendenza della Russia dalla Ue è abbastanza evidente – ha detto l’ambasciatore -, così come il nostro desiderio di mantenere la posizione nel mercato russo, composto da 140 milioni di consumatori. Vogliamo mantenere l’accesso al mercato. Anche se sono costretto ad ammettere che in questi ultimi anni la quota della Russia nello scambio commerciale con la Ue è scesa di quattro punti percentuali”.

 

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles