Bielorussia taglia i costi del denaro

Tassi scesi a 11,5%. È il quarto taglio effettuato dall’inizio dell'anno
Bielorussia taglia i costi del denaro
12 settembre 16:03 2017 Stampa

Da metà settembre un’ulteriore diminuzione. La National Bank of Belarus (NBB) ha ridotto di mezzo punto i tassi di riferimento fino a portarli a quota 11,5%. È il quarto taglio effettuato al costo del denaro dall’inizio dell’anno.

Partendo dal 18%, i tassi sono arrivati a quota 12% nel mese di luglio, dopo successive diminuzioni di un punto effettuate in gennaio, febbraio, marzo, aprile, giugno. La manovra di rientro su livelli più sostenibili per un adeguato sostegno all’economia e agli investimenti sta quindi proseguendo anche se con una maggiore gradualità.

L’intera manovra è stata giustificata da NBB con riferimento al calo del tasso di inflazione che nel mese di agosto si è attestato su un livello annuo del 6%. Secondo le valutazioni della stessa NBB, l’inflazione dovrebbe rimanere stabile nel medio periodo.

L’obiettivo indicato, al momento, è di stabilizzare l’aumento dei prezzi al 5% annuo entro il 2020. Sulla carta quindi, resta ancora ampio spazio per ulteriori riduzioni nei tassi, purché compatibili con gli sforzi di rafforzamento della solidità patrimoniale del sistema creditizio che presenta ancora vaste aree di fragilità. NBB ha comunque deciso di tagliare di un punto anche il tasso praticato per i crediti di supporto alla liquidità delle banche che è passato dal 14% al 13% su una durata di 12 mesi.

Cecilia Valentini

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles