Bosco di Ciliegi investe nella produzione

Un miliardo di rubli per una fabbrica nella regione russa di Kaluga
Bosco di Ciliegi investe nella produzione
02 gennaio 14:00 2017 Stampa

Oltre un miliardo di rubli (16 milioni di dollari, al cambio attuale) nella costruzione di fabbriche per la produzione di abiti firmati “Manifattura Bosco” nella regione russa di Kaluga. È il nuovo investimento di Bosco di Ciliegi Group, casa di distribuzione presente in tutta la Russia (con sede a Mosca), che controlla le maggiori holding nel campo moda, beauty, real estate e ristorazione. Lo ha riferito l’agenzia di stampa Interfax, citando un messaggio della società.

Il fondatore del Gruppo nonchè presidente del consiglio di amministrazione, Michael Kusnirovich, e il governatore della regione di Kaluga, Anatoly Artamonov, lo scorso 21 dicembre hanno firmato un accordo di cooperazione per la realizzazione di un progetto di investimento per la costruzione di una fabbrica.

Il complesso di produzione, secondo le previsioni e secondo quanto annunciato da Kusnirovich, terminerà la sua fase di progettazione nel 2019. Attualmente, Bosco ha lanciato una gara d’appalto per lo sviluppo del complesso industriale e ha iniziato la selezione dei fornitori di apparecchiature. La costruzione sarà effettuata su un appezzamento di terreno di 9,7 ettari nel parco industriale “Kaluga Sud”.

Bosco possiede e gestisce più di 150 punti vendita moda tra Mosca, San Pietroburgo, Samara e Novosibirisk. Il gruppo vanta in portafoglio negozi monomarca della caratura di MaxMara, Jil Sander, Meschino, Etro, Alberta Ferretti, La Perla, Jean-Paul Gaultier, Antonio Marras, Kenzo, Pomellato, Iceberg, Ermanno Scervino, Costume National e Corneliani.

Attraverso i marchi Bosco Family e Bosco Sport, il colosso russo possiede e gestisce proprie boutiques multibrand di abbigliamento uomo, donna, scarpe e bambino. Rispecchiando la visione strategica del suo fondatore, il gruppo ha inoltre diversificato il suo portafoglio prodotti (con il marchio Sublime Bosco) con orologi e gioielleria d’alta classe.
Nel 2004 la società è diventata azionista di maggioranza del centro commerciale GUM (79mila metri quadrati), il più importante e storico centro shopping sulla Piazza Rossa. Successivamente, nel 2006 ha acquisito anche un altro centro commerciale, il Vesna Trading Center a Novy Arbat, che ha aggiunto 4mila metri quadri di spazio di distribuzione al portafoglio del gruppo. L’obiettivo principale delle due acquisizioni è stato quello di affermare Bosco come una delle più conosciute e più fidate firme di distribuzione della Russia. Anche per questo, Bosco è stata la prima firma di moda nazionale in Russia a sviluppare una strategia uniforme di architettura dei negozi riconoscibile.

In più, Bosco vanta tre dei ristoranti (con cucina italiana) più rinomati del Paese e gestisce i propri Beauty Salons e una Clinica dentistica.
Oltre alle frequenti inaugurazioni di nuove boutiques all’interno dei suoi centri commerciali (tra cui i primi negozi monomarca Sublime), Bosco sponsorizza e organizza l’annuale Open Arts Festival Cherry Forrest, che si distingue per la presenza di celebrità internazionali. Mikhail Kusnirovich e la sua società hanno ricevuto significativi premi e riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale, tra i quali (nel 2006 ) è stato insignito del titolo di Commendatore della Repubblica Italiana.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles