Brexit, Bruxlles chiude il tavolo. L’accordo non sarà rinegoziato

No deal dietro l’angolo
Brexit, Bruxlles chiude il tavolo. L’accordo non sarà rinegoziato
31 gennaio 09:53 2019 Stampa

L’accordo di divorzio non sarà rinegoziato”. Così il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker al Parlamento europeo sulla Brexit. L’accordo attuale “resta il solo e il migliore possibile, lo abbiamo detto a novembre, ribadito in dicembre e poi a gennaio”.

“Il voto di ieri” a Londra “ha acuito il rischio di un’uscita non ordinata e quindi dobbiamo continuare a prepararci per tutti gli scenari, anche i peggiori” ha detto Juncker.

La premier britannica Theresa May “aveva dato il suo impegno personale” per evitare un ritorno a una frontiera dura con l’Irlanda, ma “nessuna rete di sicurezza potrà mai essere sicura se è a durata determinata”, ha detto il presidente della Commissione Ue.

“Per noi l’accordo di recesso è e resta l’unico, il migliore per garantire un’uscita ordinata del Regno Unito dall’Ue”, ha detto il capo negoziatore Ue Michel Barnier.

Mancano poco meno di due mesi alla data d’uscita del Regno Unito dall’Ue ma all’orizzonte non si vedono proposte positive da Londra su come superare lo stallo.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author