Capodanno a Mosca, metropolitana no stop

La municipalità approva il provvedimento che istituisce la metro "night and day". Si comincia con il capodanno e i mondiali di calcio
Capodanno a Mosca, metropolitana no stop
30 dicembre 14:00 2016 Stampa

Nella notte di capodanno la metropolitana di Mosca lavorerà senza sosta notturna. Per decisione del governo locale l’orario no-stop sarà applicato in futuro durante tutte le feste più importanti della capitale.

Nel 2018 la metro opererà 24 ore su 24 in tutti i  giorni in cui avranno luogo a Mosca le partite più importanti dei Mondiali di calcio. Ogni giorno circa 8,5 milioni di persone si spostano a Mosca in metropolitana. Per questo motivo la direzione della metropolitana ha attivato anche un nuovo piano di sicurezza.
Gli ispettori del servizio civile di sicurezza, vestiti con gilet blu, controllano a vista e con dispositivi elettronici i viaggiatori. Ogni giorno sulla metropolitana della capitale vengono bloccati mediamente più di 300 “utenti” assai speciali con al seguito oggetti pericolosi quali “spade, armi da fuoco e, addirittura, munizioni”.

Nel corso della relazione annuale sul bilancio dell’attività del governo locale, il sindaco di Mosca Sergei Sobjanin ha sostenuto che “Mosca migliora costantemente le sue posizioni nei diversi rating internazionali”, che nei prossimi 5 anni, dopo il rifacimento e la ricostruzione, la capacità di transito della tangenziale di Mosca aumenterà del 30%, che più di 200mila abitanti e ospiti della megalopoli ricorrono ai servizi di car sharing (sul mercato sono presenti già 5 operatori), che la riforma del settore dei “furgoncini-taxi” con itinerari prefissati (“marshrutki” in russo) non ha portato ai risultati attesi e che le aziende edili in due anni hanno aumentato di 20 volte le vendite di piccoli appartamenti (non oltre 35 metri quadrati) nelle nuove case consegnate ai clienti e al municipio.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles