Caso Skripal, Russia: grottesca provocazione dei servizi Gb e Usa

L'accusa lanciata dal capo dello spionaggio all'estero
Caso Skripal, Russia: grottesca provocazione dei servizi Gb e Usa
04 aprile 14:04 2018 Stampa

L’avvelenamento dell’ex agente segreto russo Sergei Skripal, per il quale Londra reputa responsabile Mosca, è una “grottesca provocazione” dell’intelligence di Gran Bretagna e Stati Uniti. È l’accusa lanciata dal capo dell’Svr russo, il servizio di spionaggio all’estero, Sergei Naryshkin.

“Anche nel caso della grottesca provocazione avvenuta con gli Skripal, fabbricata grossolanamente dai servizi di Gran Bretagna e Stati Uniti, una parte degli stati europei non si affanna a seguire senza battere ciglio Londra e Washington e preferisce comprendere quello che è successo”, ha dichiarato Naryshkin durante una conferenza internazionale incentrata sulla sicurezza di Mosca.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author