Caso Skripal, Russia non accetterà conclusioni Opac

Finché non avrà accesso ad analisi su agente nervino
Caso Skripal, Russia non accetterà conclusioni Opac
12 aprile 22:05 2018 Stampa

La Russia non accetterà le conclusioni dell’Organizzazione per la Messa al bando delle armi chimiche in merito all’origine dell’agente nervino utilizzato per avvelenare la spia russa Sergey Skripal.

“Non crederemo sulla parola alle conclusioni sul caso Skripal finché i nostri esperti non otterranno l’accesso alle analisi menzionate nella perizia dell’Opac” ha spiegato la portavoce del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova.

Il rapporto conferma l’ipotesi britannica sull’origine russa dell’agente nervino, che apparterrebbe alla famiglia “Novichok” e sarebbe di “un elevato grado di purezza”.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author