Caucaso e Italia, c’è feeling: progetti e nuovo centro visti

La decisione di aprire un centro visti presa dopo il passaggio degli imprenditori italiani accompagnati da funzionari del Consolato d'Italia a Krasnodar
Caucaso e Italia, c’è feeling: progetti e nuovo centro visti
29 novembre 11:05 2017 Stampa

Il Consolato Generale d’Italia nei distretti del Caucaso settentrionale e meridionale prevede di aprire una sede di rappresentanza nel Daghestan nel prossimo futuro. Hanno sostenuto questa necessità rappresentanti della comunità imprenditoriale e diplomatica italiana dopo aver visitato 3 regioni del Caucaso: Ossezia del Nord, Cecenia e Daghestan.

Trentacinque aziende italiane hanno avuto la possibilità di conoscere i settori promettenti dell’economia del Caucaso, tra cui turismo, edilizia, alloggi e servizi comunali, agricoltura, medicina ed energia elettrica.

Dopo la visita è stato deciso di creare gruppi di lavoro per valutare le opportunità di investimenti nel settore agro-industriale, nell’agricoltura biologica e nella conservazione dei prodotti agricoli. Secondo il console generale d’Italia nel distretto meridionale della Federazione Russa Pierpaolo Lodigiani, il centro visti sarà aperto nel 2018.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Gaia Catalani
Gaia Catalani

View More Articles