San Pietroburgo premiata a Milano

La cittadina russa ritira il premio “Smart Cities Against Pollution” grazie al sui impegno per diminuire le emissioni inquinanti
San Pietroburgo premiata a Milano
25 luglio 11:50 2016 Stampa

San Pietroburgo ritira al Forum Internazionale “Smart Cities Against Pollution” di Milano il riconoscimento per la riduzione delle emissioni inquinanti e per “l’adozione di tecnologie volte a migliorare la qualità dell’aria in ambiente indoor e outdoor”. Il premio, consegnato da Antonio Cianci, presidente di Air Quiality Alliance, è stato ritirato da Igor Grigorev, il capo del Comitato per l’Impiego della Natura, la protezione dell’ambiente e la sicurezza ecologica, per conto del governatore della città.

San Pietroburgo ha varato un piano per migliorare la qualità dell’aria del 20% entro il 2013. Come? Grigorev spiega: “Abbiamo messo a punto avanzatissimi algoritmi per rilevare in modo capillare ogni singola fonte di inquinamento”. San Pietroburgo, al pari di molte altre metropoli mondiale, ha un rapporto difficile con le auto. Per cinque milioni di abitanti, circolano tre milioni di auto. Grigorev rivela: “A San Pietroburgo stiamo valutando di imporre un limite massimo di vetture a famiglia”.

Alla manifestazione, organizzata da Air Quality Alliance, una organizzazione internazionale senza scopo di lucro che promuove la ricerca, la definizione di policies e lo sviluppo di tecnologie per migliorare la qualità dell’aria interna ed esterna, e dall’associazione Conoscere Eurasia che ha l’obiettivo di sviluppare le relazioni tra l’Italia, l’Europa e la Federazione Russa, hanno partecipato inviatati da tutto il mondo, tra cui Sadegh Najafi Khezerlou, sindaco di Tabriz, Li Dong, direttore generale del China Construction Science & Technology Group, Beverly Pinder Mortimer, Assessore del comune di Melbourne, Monterrubio Alvarez Barbara Begonia, di Mexico City, Fred van Beuningen di Rotterdam, e Thomas Aichner, presidente di IDM Südtirol Alto Adige.

Presentate anche alcune innovative tecnologie dell’aria. In primis “Airlite” una tecnologia che si applica come una semplice pittura e che permette di ridurre in modo significativo la concentrazione di inquinanti come gli ossidi di azoto e di eliminare la presenza di muffe e batteri nocivi. La Federazione Russa, attraverso il Presidente Vladimir Putin, ha proposto il 2017 come “Anno dell’Ecologia”. La decisione finale di assegnare il premio a San Pietroburgo è maturata durante lo scorso Forum economico di San Pietroburgo (18-20 giugno) a seguito della verifica eseguita sulle politiche attive per il miglioramento della qualità dell’aria.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles