Concorso Stenin, un italiano tra i vincitori

Si tratta di Danilo Garcia Di Meo con la serie fotografica "What?" sul coraggio e la volontà di vivere di una giovane italiana
Concorso Stenin, un italiano tra i vincitori
08 settembre 12:00 2017 Stampa

Si è concluso il concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin, organizzato da Rossiya Segodnya sotto l’egida della Commissione della Federazione Russa per l’Unesco. Tra i vincitori, annunciati a Mosca, anche un italiano.

Vincitore del Grand Prix, nonché detentore del primo posto nella categoria “Notizie principali. Serie fotografica”, è stato proclamato lo spagnolo Alejandro Martínez Vélez. Alejandro ha vinto il premio per la serie “Migranti a Belgrado”, nonché il premio speciale “Per la fotografia umanitaria” del Comitato internazionale della Croce Rossa.

Insieme al giornalista spagnolo anche altri giovani professionisti della fotografia da tutto il mondo hanno ricevuto dei riconoscimenti. Tra loro vi è il giornalista sudafricano Phandulwazi Jikelo con il reportage “Proteste nella città di Grabouw” (“Notizie principali. Opera singola”,1° posto), la serba Jelena Jankovic, che ha conquistato la giuria con l’elegante fotografia “Cultura del selfie” (“Il mio pianeta. Opera singola”, 1° posto), per l’Italia il fotografo Danilo Garcia Di Meo con la serie fotografica “What?” sul coraggio e la volontà di vivere della giovane italiana Ambra (“Ritratto. Un eroe del nostro tempo. Opera singola”, 1° posto), il russo Valentin Egoršin con il ritratto fotografico “Un volto dal passato” (“Ritratto. Un eroe del nostro tempo. Opera singola”, 1° posto) e molti altri.

“Oggi è un giorno importante per noi – dichiarato Dmitrij Kiselev alla cerimonia di premiazione -. Ogni anno, all’inizio dell’autunno, ricordiamo il nostro compagno e fotoreporter di Rossiya Segodnya Andrei Stenin, ucciso durante l’adempimento del suo incarico redazionale in Ucraina. Proprio al nome di Andrei e in suo ricordo abbiamo indetto questo concorso per giovani fotografi. Oggi, uniti dal nome di Stenin, giovani reporter di tutto il mondo raccontano ciò che li emoziona, pensando ai lavori di Andrei come a una singolare cassa di risonanza della verità”.

Quest’anno il montepremi del concorso è aumentato rispetto agli anni precedenti grazie ai premi speciali di grandi mass media mondiali quali lo Shanghai United Media Group (SUMG) e la holding mediatica araba Al Mayadeen TV, ma non solo. Anche una della maggiori organizzazioni umanitarie del pianeta, il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) ha infatti contribuito al progetto.

Lo sport è uno dei temi chiave dell’esposizione 2017 e foriero di successi per i russi: tutti i posti di vincitore nella categoria “Sport” sono stati assegnati a partecipanti della Russia. Tra gli scatti più vividi di questa categoria vi sono l’opera singola “Il tifoso elegante”, ripreso dall’obiettivo di Konstantin Čalabov di Velikij Novgorod sugli spalti delle Olimpiadi di Rio e la serie fotografica del moscovita Aleksej Filippov “Sulla punta delle dita” sulle vittorie e le conquiste in uno degli sport più belli, la ginnastica.

La mostra presso il Centro di fotografia Fratelli Lumière proseguirà fino al 17 settembre, con ingresso gratuito e accessibile ai visitatori negli orari di apertura del museo. Dopo Mosca, la mostra delle opere dei vincitori effettuerà una tournée in altre località della Russia e del mondo.

Cecilia Valentini

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles