Confederations Cup, lanciato il ”passaporto del tifoso”

Il passaporto speciale è valido da 10 giorni prima della prima partita del torneo a 10 giorni dopo l'ultima partita
Confederations Cup, lanciato il ”passaporto del tifoso”
07 giugno 12:25 2017 Stampa

Da oggi i tifosi che parteciperanno alla Confederations Cup non dovranno presentare alcun visto per entrare in Russia. Basterà, infatti, entrare con un passaporto speciale, il cosiddetto “passaporto del tifoso”, da ottenere grazie ad un sito internet specifico. L’annuncio è arrivato direttamente dal Ministero della Comunicazione.

Il passaporto speciale è concesso a titolo gratuito ed è valido soltanto se affiancato da un biglietto per una partita del torneo calcistico. La validità, inoltre, inizia dieci giorni prima della prima partita di Confederations Cup e  finisce dieci giorni dopo l’ultima partita, ha ricordato il vice direttore del dipartimento dei progetti strategici del Ministero delle Comunicazioni Andrew Romankiv.

Non è ancora troppo tardi per richiedere il “passaporto del tifoso”. Si può fare domanda, infatti, attraverso l’apposito sito per i fan. Quelli che hanno ottenuto il passaporto, invece, possono usufruire gratuitamente del trasporto locale attraverso la prenotazione dell’apposito biglietto. La società responsabile del trasporto dei tifosi, inoltre, provvederà a premiare i “tifosi che hanno usufruito di più corse” con un biglietto per la partita di Fifa 2018 che si terrà il 14 giugno dell’anno prossimo allo stadio Luzhniki di Mosca.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles