Consiglio sicurezza Onu, Russia per aumento membri permanenti

Al Palazzo di vetro: "non escludiamo possibilità di una riforma"
Consiglio sicurezza Onu, Russia per aumento membri permanenti
03 May 14:28 2016 Print This Article

La Russia non esclude la possibilità di una riforma del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, dove aumenterebbe il numero degli Stati membri permanenti. Lo ha detto il vice rappresentante permanente della Russia al Palazzo di vetro, Vladimir Safronkov, parlando in occasione della riunione plenaria informale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla questione della equa rappresentanza nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. “Restiamo fermamente convinti che la riforma del Consiglio di Sicurezza dovrebbe godere del sostegno più ampio possibile degli Stati membri delle Nazioni Unite”, ha detto il diplomatico russo. “Per quanto riguarda la posizione della Russia, non escludiamo la possibilità di una riforma, in cui i nuovi membri permanenti appaiano nel Consiglio di Sicurezza”, ha aggiunto Safronkov.

In pratica Mosca propone una tipologia di membri non permanenti che rimangano in Consiglio per più di due anni. Safronkov ha aggiunto che in questo senso vale la pena dare uno sguardo “più da vicino alla proposta di istituire una nuova categoria di posti, con un più di due anni di mandato al Consiglio”.

Il Consiglio attualmente è composto da cinque membri permanenti, tra cui la Russia. L’Italia punta attualmente a un seggio non permanente nel Consiglio di Sicurezza Onu, per il quale si voterà il 28 giugno. Contendenti sono anche Olanda e Svezia. Il premier Matteo Renzi è stato a New York ad aprile anche per una serie di incontri bilaterali, per promuovere la candidatura del nostro Paese.

Eurasiatx/Askanews

Print this entry

  Article "tagged" as:
onu
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles