Contaminazione petrolifera: arrestati vertici Nefteperevalka

Nefteperevalka possiede la sezione del gasdotto Druzhba dove ha avuto luogo la contaminazione del 19 aprile che ha bloccato la fornitura in Europa
Contaminazione petrolifera: arrestati vertici Nefteperevalka
07 maggio 17:43 2019 Stampa

Il tribunale russo ha posto oggi agli arresti quattro dirigenti della società petrolifera Nefteperevalka per il loro ruolo nello scandalo petrolifero contaminato che ha costretto Mosca a chiudere un importante gasdotto verso l’Europa centrale e la Germania.

La rotta principale del gasdotto Druzhba era stata infatti chiusa per quasi due settimane a causa di una contaminazione apparsa fin da subito “deliberata” e danneggiando sensibilmente l’immagine della Russia come fornitore affidabile di energia.

Gli investigatori hanno scoperto che le 4 figure apicali della società accusta avevano pompato illegalmente petrolio di bassa qualità vicino alla città del fiume Volga di Samara tra marzo e aprile, “per nascondere i furti di gasolio “.

Gli arrestati sono Svetlana Balabay, Rustam Khusnutdinov, Vladimir Zhogolev e Sergei Balandin e rimarranno in detenzione preventiva fino al 29 giugno.

Balabay dirige Nefteperevalka e Khusnutdinov è il vice di Balabay; Zhogolev è il direttore generale di Petroneft Aktiv e Balandin è il vicecapo di Magistrale.

Nefteperevalka possiede la sezione del gasdotto Druzhba dove si ritiene che la contaminazione sia avvenuta il 19 aprile.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author