Dove vanno i soldi in Eurasia: 6 regioni a confronto

Uno studio comparato dell’European Institute for Eurasian Dialogue (EIEAD) mette a confronto gli schemi di attrazione degli IDE (Investimenti Diretti Esteri) in 6 paesi della regione eurasiatica
Dove vanno i soldi in Eurasia: 6 regioni a confronto
07 febbraio 10:01 2018 Stampa
Gli imprenditori vanno dove ci sono i soldi, non dove c’è la politica. E per decidere dove stabilire la loro presenza diretta – commerciale o industriale – in un paese straniero, non seguono gli stessi criteri delle Cancellerie. E’ quanto emerge da uno studio assai puntiglioso e metodologicamente articolato portato a termine dallo E.İ.E.A.D che sta predisponendo un manuale per tutti gli investitori e gli uomini d’affari che si avvicinano alla regione eurasiatica meridionale.

Paesi comparativamente valutati e soppesati sono 6: Armenia, Azerbaija, Israele, Iran, Libano, Turchia. Si tratta di un’area geografica politicamente disomogenea quantunque economicamente correlata. Comprende anche un Paese formalmente appartenente alla Comunità economica eurasiatica (Armenia).

Il lavoro EIEAD (di cui Eurasiatx qui anticipa solo le risultanze parziali) sarà messo a disposizione nel mese di marzo e riassume tutte le prove empiriche relativamente agli investimenti diretti esteri nei Paesi citati. Il nucleo centrale dello studio è senz’altro costituito dalla analisi comparativa basata su un clustering di 21 variabili.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author