Dea Capital, agro-alimentare russo e cucine Snaidero

Depositato in Tribunale l'accordo coi creditori
Dea Capital, agro-alimentare russo e cucine Snaidero
13 maggio 11:25 2018 Stampa

Dea Capital,  società quotata in Borsa del gruppo De Agostini, investe nel rilancio di Snainero il marchio italiano di cucine. Idea Corporate Credit Recovery II, fondo gestito da Dea Capital Alternative Funds SGR, ha depositato presso il Tribunale di Udine l’accordo ex articolo 182 bis con i creditori e la famiglia Snaidero per l’acquisizione della maggioranza del capitale azionario della Snaidero Rino, società italiana leader in Europa nella produzione e distribuzione di cucine componibili. L’operazione, per l’omologa, sarà al vaglio del Tribunale nel corso delle prossime settimane.
A guidare il rilancio del gruppo, in linea con le strategie del fondo e di comune accordo con la famiglia Snaidero, sarà un manager indipendente, Massimo Manelli, mentre la rappresentanza della famiglia socia sarà assicurata da Edi Snaidero come presidente.

Dea Capital è interessata anche alla presenza del marchio nella Federazione Russa, dove le cucine italiane hanno occupato un terzo del mercato nella grandi città ( Mosca, in primis).

Dea Capital è anche presente in alcuni progetti strategici in Russia, con il proprio fondo dedicato all’agro-alimentare. Gazprom ha appena analizzato un progetto di partecipazione a tale fondo, sia pure con il tramite di soggetti finanziari terzi, per investimenti nel settore delle serre e delle produzioni orticole nel Krasnodar. Perché la cucina serve a cucinare e le due cose si tengono.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles