Disastro Superjet 100 a Sheremetyevo: trovate scatole nere

Serviranno diverse settimane per accertare cause ed eventuali responsabilità
Disastro Superjet 100 a Sheremetyevo: trovate scatole nere
06 maggio 19:51 2019 Stampa

Sono state trovate le scatole nere dell’aereo Sukhoi SuperJet 100 di Aeroflot coinvolto nell’incidente avvenuto ieri all’aeroporto di Sheremetyevo. Lo riferiscono fonti del ministero delle Emergenze della Federazione Russa. La decodifica dei dati contenuti nelle due scatole nere potrebbe richiedere fra le due settimane e un mese.

L’Ssj100 della compagnia di bandiera si è schiantato la sera del 5 maggio, mentre effettuava un volo regolare da Mosca a Murmansk: dopo circa mezzora dal decollo il velivolo è tornato a Sheremetyevo per tentare un atterraggio di emergenza in seguito a un incendio. Sono 41 le vittime dell’incidente su un totale di 78 persone a bordo.

Il Comitato investigativo della Russia ha aperto un procedimento penale per violazione delle norme in materia di sicurezza del traffico e di trasporto aereo. Rostransnadzor ha riferito che condurrà un’ispezione non programmata di Aeroflot e Sheremetyevo. In serata in portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, ha dichiarato che il capo dello Stato, Vladimir Putin, ha dato incarico alle autorità competenti di indagare sulle ragioni dell’atterraggio di emergenza. Aeroflot e la compagnia russa Iraero di Irkustsk, hanno già annunciato che non sospenderanno gli Ssj-100. La compagnia aerea Yakutia ha invece deciso di rafforzare il controllo sulle condizioni tecniche dell’Ssj-100.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author