Warning: session_start(): open(/tmp/sess_b7jm0n88v9h70jb8e7qpcfb5e6, O_RDWR) failed: Disk quota exceeded (122) in /home/eurasiat/public_html/wp-content/plugins/wp-csv/wp-csv.php on line 77
Distribuzione & Concentrazione: Magnit offre 1,78 miliardi per acquisire Lenta - eurasiatxeurasiatx

Distribuzione & Concentrazione: Magnit offre 1,78 miliardi per acquisire Lenta

Apr 8, 2019 9:29 am

Il leader del supermercato russo Magnit mette le mani sui 244 ipermercati e 135 supermercati del concorrente Lenta

La terza catena distributiva russa è ora nell’orbita diretta del leader russo della distribuzione, Magnit. L’offerta di 1,78 miliardi di dollari (per acquistare il 100 per cento del rivale) pari a 3,65 dollari ad azione, mette fuori gioco  l’obiettivo del magnate dell’acciaio Alexei Mordashov che di dollari per ogni azione ne ha offerto 3.60.  La proposta Magnit è stata confermata da Lenta che tuttavia l’ha definita “indicativa e non vincolante”.

Magnit ha confermato di volere  l’acquisto di Lenta e di aver fatto una  proposta per acquistare tutte le sue azioni.

 

Lenta gestisce 244 ipermercati e 135 supermercati con una superficie totale di 1,5 milioni di metri quadrati. Nel 2018 i ricavi della società sono aumentati del 13,2%  (salendo a quota  414 milioni di rubli)  ma l’utile netto è diminuito dell’11%, scendendo a  11,8 miliardi di rubli. La catena è la terza più grande in Russia in termini di vendite di prodotti alimentari dietro i leader di  mercato X5 Retail Group e Magnit (quest’ultima impegnata  negli ultimi anni  per la supremazia).

Lenta ha faticato a tenere il passo. Sta cercando un modo per migliorare il suo gioco dato che il business dei supermercati è diventato molto più difficile. La crescita esplosiva delle catene di supermercati russe si è conclusa mentre la vendita al dettaglio organizzata inizia a scontrarsi con i vincoli strutturali. Le catene principali sono passate dall’espansione per accaparrarsi più quote di mercato al miglioramento della redditività e hanno persino iniziato a chiudere alcuni dei loro negozi meno redditizi.

Tra le altre cose, Lenta ha chiuso o venduto i suoi negozi più piccoli e si è concentrato sul formato dell’ipermercato. L’investimento di Mordashov è stato visto come un’offerta del magnate dei metalli per espandere i suoi interessi in un nuovo settore che potrebbe dare a Lenta più potenza di fuoco finanziaria nella sua ricerca di rifare il suo business.

Ironia della sorte, le varie crisi degli ultimi anni hanno avvantaggiato le aziende leader della Russia che si occupano del consumatore uccidendo i rivali e consegnando loro più quote di mercato che hanno ampliato usando aggressivamente le loro tasche più profonde per perseguire i consumatori che potrebbero passare utilizzando sconti e promozioni.

 

Magnit ha anche sofferto delle crisi in quanto ha consolidato la propria attività concentrandosi sulle regioni della Russia ed evitato le città più grandi, che sono state più duramente colpite dalla stagnazione dei salari reali negli ultimi anni. X5 è più ponderato per le grandi città, che sono state meno colpite dalla caduta del potere d’acquisto della popolazione.

Come Lenta, Magnit ha anche cercato di rifarsi da quando il fondatore e il maggiore azionista di Magnit, Sergey Galitsky, ha venduto il 29% della sua partecipazione per 139 miliardi di rubli ($ 2,4 miliardi) alla banca statale VTB il 16 febbraio scorso in un accordo che ha catturato il mercato di sorpresa. Da allora, le azioni di Magnit, per anni un mercato caro, hanno ristagnato. Il team di gestione originale si è frantumato sulle segnalazioni di disaccordi sulla strategia. Ma nell’ultimo anno è stata installata una nuova squadra, con diversi assunti dalla rivale X5, e l’offerta di questa settimana suggerisce un nuovo approccio aggressivo da parte di Magnit per riconquistare la sua corona di mercato.

L’offerta di Magnit per Lenta suggerisce anche che la rifocalizzazione sui profitti rispetto al potenziale di mercato si è sviluppata e che la spinta al consolidamento del settore è andata a un nuovo livello in cui i grandi giocatori iniziano a comprare i loro rivali vicini. Una cosa simile è già avvenuta nell’elettronica di consumo dove M.Video ha acquisito la rivale Eldorado in una mega-fusione gizmo e poi in Media Markt di proprietà tedesca in rapida successione per creare quello che oggi è il più grande rivenditore di elettrodomestici in Europa.

 

Source URL: http://eurasiatx.com/distribuzione-concentrazione-magnit-offre-178-miliardi-per-acquisire-lenta/?lang=it