Duma di Stato, la Russia si prepara al voto

I cittadini della Federazione chiamati alle urne per l'elezione di 450 deputati, 14 i partiti in lizza
Duma di Stato, la Russia si prepara al voto
17 settembre 09:00 2016 Stampa

A cinque anni di distanza dall’ultima tornata elettorale, i cittadini della Federazione sono chiamati ad esprimere il proprio voto per l’elezione dei 450 rappresentanti della Duma di Stato, una delle due camere che compongono l’Assemblea federale.

Le elezioni si svolgeranno domenica 18 settembre su tutto il territorio della Federazione, in un solo giorno di votazione, secondo il sistema elettorale misto: 225 deputati su 450 saranno eletti per ogni singolo distretto federale attraverso liste di partito (sistema proporzionale), mentre gli altri 225 attraverso collegi uninominali (sistema maggioritario).

Sono 14 i partiti ammessi alle elezioni dalla commissione elettorale centrale della Federazione: Grazhdanskaya platforma, Grazhdanskaya sila, Yedinaya Rossiya (ovvero  “Russia Unita”, il partito di Putin), Zelonyye, Kommunisty Rossii, KPRF, LDPR, Parnas, Partiya rosta, Patrioty Rossii, Rodina, Rossiyskaya partiya pensionerov za spravedlivost’, Spravedlivaya Rossiya, Yabloko.

Secondo i dati ufficiali del Servizio di analisi federale, al 1 gennaio 2016 gli elettori aventi diritto al voto erano 109.820.679 (compreso il territorio della Crimea, ndr). Se si tengono in considerazione anche i  votanti registrati al di fuori della Federazione Russa e nella città di Baikonur (in territorio kazako ma sotto l’amministrazione russa) il numero sale a 111.724.534 elettori. Secondo la legge attualmente in vigore, non vi sono soglie di affluenza minima e le elezioni saranno considerate valide con qualsiasi numero di partecipanti.

Le ultime elezioni del 2011

Le ultime elezioni della Duma di Stato si sono tenute il 4 dicembre del 2011 con sette partiti politici: quelli già presenti nella ‘camera bassa’ sono stati automaticamente ammessi a partecipare alle elezioni, mentre gli altri partiti hanno dovuto presentare alla Commissione Elettorale Centrale almeno 150.000 firme (con un minimo di cinquemila firme per regione).

Un cittadino russo al voto

Le urne saranno aperte nella giornata di domenica

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles