Edilizia bielorussa a firma cinese

1.854 appartamenti suddivisi in 22 edifici per un totale di 118mila metri quadrati e un valore di circa 370 milioni di yuan
Edilizia bielorussa a firma cinese
13 settembre 16:35 2017 Stampa

La Cina in aiuto all’edilizia bielorussa. Questo l’obiettivo dell’accordo firmato dal governo di Pechino e quello bielorusso. Il documento prevede il coinvolgimento diretto di imprese e soggetti cinesi nel finanziamento e nella costruzione di abitazioni di edilizia popolare a basso costo in diverse località bielorusse.

Più precisamente, 1.854 appartamenti suddivisi in 22 edifici per un totale di 118mila metri quadrati. Il valore totale dovrebbe aggirarsi intorno ai 370 milioni di yuan.

Durante la prima fase, già avviata, dei lavori ci si aspetta il completamento di oltre 1.400 appartamenti nelle città di Brest, Pinsk, Vitebsk, Orsha, Gomel, Buda-Koshelevo, Yubileyny, Mozyr, Svetlogorsk, Grodno, Mogilev, Bobruisk e Osipovichi.

La formula prescelta prevede, in sostanza, il finanziamento, la progettazione, costruzione e consegna chiavi in mano delle diverse unità alle singole Municipalità le cui ripartizioni di edilizia popolare provvederanno poi all’assegnazione agli inquilini e al graduale rimborso dei costi che sarà supportato dal pagamento degli affitti.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles