EkspoKrym: Veneto e Lombardia presenti

Al IV Forum Agricolo Internazionale della Crimea, delegati da Germania e Austria. L’ Italia non c’è. Veneto e Lombardia, si
EkspoKrym: Veneto e Lombardia presenti
15 febbraio 15:00 2018 Stampa

Una delegazione veneto-lomarda sfiderà le regole del “politicaly correct” e sarà presente in Crimea al IV Forum agricolo internazionale. Il coordinatore e capo della delegazione, Eliseo Bertolazi (fondatore della compagnia italo-russa Agrovenetsiya) non ha dubbi sulla opportunità della partecipazione. I delegati provenienti da Germania e Austria hanno avuto maggiore supporto istituzionale.

Nella delegazione italiana è presente Palmarino Ciocatelli, in rappresentanza di Gelox International, impegnata nell’installazione di sistemi per la conservazione della frutta  e Fausto Faccia (Faccia Technology) specializzata nella progettazione e produzione di macchine agricole per il bestiame. Per il vino è presente Albrigi, la compagnia specializzata in tecnologie per la vinificazione di alta qualità. Il coordinatore della manifestazione “EkspoKrym”, Olga Yakubovskaya, ha annunciato che oggi con gli ospiti italiani verrà sottoscritto uno specifico memorandum per l’implementazione della presenza imprenditoriale italiana in Crimea.  L’ azienda “Agrovenetsiya”  è impegnata nella realizzazione di un caseificio a Kalmykia ed ha dato la disponibilità per sviluppare analoga attività in Crimea.

I partner sono già stati individuati. Il Veneto è stata la prima regione italiana a riconoscere la Crimea come parte della Russia, nel 2016. I consiglieri della Regione hanno visitato in delegazione ufficiale la Penisola diverse volte e nello corso del Forum dello scorso anno hanno sottoscritto accordi di investimento nel settore vitivinicolo, dove il regime fiscale della Crimea rende particolarmente vantaggiosa la presenza diretta delle aziende italiane di settore.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author