Export russo in Cina supera import. Prima volta in 13 anni

Fatturato commerciale a quota 108 miliardi
Export russo in Cina supera import. Prima volta in 13 anni
12 febbraio 09:39 2019 Stampa

Il volume delle esportazioni di merci russe verso la Cina, che per diversi anni è stato il principale partner commerciale della Russia, per la prima volta dal 2005 ha superato il volume delle importazioni. È quanto emerge dai dati del Servizio federale delle dogane della Federazione Russa per il 2018. Il fatturato commerciale con la Cina ha superato i 108 miliardi di dollari (più 24,5 per cento rispetto al 2017), 8 miliardi in più rispetto all’obiettivo fissato dai presidenti dei due paesi, Vladimir Putin e Xi Jinping. Il commercio della Russia con la Cina è due volte quello con la Germania, che è al secondo posto nella lista dei principali partner economici del paese. Dal 2005, è cresciuto più di cinque volte. Nel 2017 il volume delle importazioni ha superato quello delle esportazioni di 9,1 miliardi di dollari. Nel 2018 ha registrato progressi favorevoli a Mosca: le esportazioni hanno superato le importazioni di 3,8 miliardi, in parte a causa dell’aumento dei prezzi del petrolio, in parte vista la crescente domanda cinese di prodotti russi ad alta redistribuzione. La struttura delle esportazioni russe è ancora dominata dal petrolio e dai prodotti petroliferi (la loro quota supera il 50 per cento), tuttavia la quota di quelle non energetiche stanno gradualmente crescendo: entro la fine del 2018 ammontavano a 12,2 miliardi di dollari, ovvero 0,85 miliardi in più rispetto al 2017.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author