Finale con spy story: spie russe e computer Olimpiadi

Feb 25, 2018 10:40 pm

Per il Washington Post i computer olimpionici sono stati hakerati da spie russe “travestite” da haker nordcoreani.

Spie militari russe hanno hackerato centinaia di computer usati dagli organizzatori delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, fingendosi hacker nordcoreani. E’ quanto denuncia il Washington Post, citando fonti dell’intelligence statunitensi.

All’indomani dell’avvio dei Giochi, il 9 febbraio, la Corea del Sud aveva annunciato l’avvio di un’inchiesta per cercare di capire perché diversi siti delle Olimpiadi non avevano funzionato al momento della cerimonia di apertura. Secondo quanto riportato oggi dal Wp, l’agenzia di intelligence militare russa Gru sarebbe riuscita, all’inizio di febbraio, a prendere il controllo di 300 computer legati all’organizzazione dei Giochi Olimpici. Avrebbe quindi hackerato router in Corea del Sud e installato malware, che avrebbero consentito loro di raccogliere informazioni e paralizzare la rete.

I funzionari americani non sono stati in grado di dire se gli hacker siano stati responsabili dei problemi sorti durante la cerimonia di apertura, ma hanno sottolineato che la presa di controllo dei computer delle Olimpiadi di Pyeongchang, da cui la Russia è stata esclusa per doping, è “inquietante”, soprattutto perchè sono stati usati indirizzi IP della Corea del Nord per far credere che l’attacco provenisse da Pyongyang.

Source URL: http://eurasiatx.com/finale-con-spy-story-spie-russe-e-computer-olimpiadi/?lang=it