Fine della disparità fiscale

Il Ministero delle finanze sta testando il sistema di pagamento fiscale da applicare allo shopping nei negozi online stranieri
Fine della disparità fiscale
12 ottobre 12:14 2018 Stampa

Il Ministero delle finanze della Federazione Russa, in collaborazione con le Poste russe, sta testando la piattaforma di pagamento automatico del dazio di Stato applicato agli acquisti nei negozi esteri online. L’annuncio relativo al test in corso è stato dato da Ilya Trunin, vice ministro delle finanze della Russia parlando agli operatori del settore nel corso di una conferenza sull’e-commerce.

“Abbiamo iniziato a condurre esperimenti insieme alla Poste russe che imponga il pagamento delle tasse federali e/o locali al momento dell’acquisto dei prodotti on-line. Non appena verrà validata la tecnologia, la applicheremo.

Il Presidente delle Poste, Nikolai Podguzov, ha precisato che l’interfaccia per la riscossione dei dazi è già stata sviluppata e testata operativamente e che l’esperimento in corso non riguarda il funzionamento della piattaforma di interfaccia quanto invece il monitoraggio a tappeto della casistica a cui viene associata. A tale fine sono stati realizzati specifici accordi con siti ritenuti interessanti ai fini “rappresentativi”.

L’esperimento in corso vede il coinvolgimento anche del Servizio federale delle dogane che notificherà i risultati al Ministero delle Finanze all’inizio di dicembre.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author