Forte apprezzamento rublo dopo accordo su barile Paesi Opec e non

L'euro contro il rublo crolla sotto i 65 rubli
Forte apprezzamento rublo dopo accordo su barile Paesi Opec e non
12 December 11:23 2016 Print This Article

Forte apprezzamento del rublo in un contesto di aumento del prezzo del petrolio. L’euro contro il rublo, in apertura di contrattazioni sulla borsa di Mosca, ha perso, crollando a un livello mai visto dal luglio 2015, sotto i 65 rubli. Anche il dollaro contro rublo è scivolato di 70 centesimi, ed è andato sotto i 62 rubli per la prima volta dal 25 ottobre di quest’anno. Ma già ieri a Mosca i cambiavalute compravano euro a non più di 64,20-64,40 rubli.

Secondo gli esperti è l’effetto dell’accordo per i tagli della produzione di greggio. Il costo del Brent è schizzato a 57,89 dollari, dopo la firma di un accordo tra produttori Opec con altri produttori di petrolio al di fuori del cartello per tagliare la produzione.

Per raggiungere l’accordo l’ostacolo principale erano i rapporti tra l’Arabia Saudita e l’Iran. Ma a quanto pare la Russia di Vladimir Putin, al vertice ha agito da mediatore tra i due, riusciti a trovare una linea comune per quanto riguarda il prezzo del petrolio. Il ruolo ricoperto da Mosca nel chiudere l’affare, dimostra, secondo gli osservatori, quanto sia cresciuta la sua autorità in Medio Oriente.

Askanews / Eurasiatx

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles