Generatori russi per “mulini a vento” stranieri

"Senza produzione di turbine eoliche, non c'è energia eolica"
Generatori russi per “mulini a vento” stranieri
11 maggio 11:36 2018 Stampa

 

“Fonti alternative di energia globale” (ARWE 2018)  ha riunito a Sochi i rappresentanti delle imprese del settore energetico, i ministeri e le agenzie federali e regionali russe e le autorità di regolamentazione del mercato per affrontare le questioni di sviluppo delle industrie del paese di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.  Igor Bryzgunov, presidente dell’Associazione russa dell’industria eolica (RVCA), ha annunciato che il suo Paese non intende più dipendere dall’acquisto esterno delle turbine e che “senza produzione di turbine eoliche, non c’è energia eolica”.  Lo ha precisato parlando direttamente ai maggiori produttori mondiali di impianti eolici presenti a Sochi: Siemens, Gamesa Renewable Energy, Vestas e Fuhrlaender. Nel corso degli incontri bilaterali, i produttori hanno pertanto iniziato a discutere un possibile programma di localizzazione della produzione in Russia. Nell’ambito del programma statale di sviluppo dell’energia alternativa è previsto che gli sviluppatori costruiscano  43 parchi eolici nel territorio della Federazione . Il progetto deve essere completato nella misura del 65% entro il 2019. La produzione di potenti generatori eolici in Russia non è ancora strutturata e solo poche imprese nazionali hanno competenze e capacità produttive adeguate (tranne Lez, la più grande in Russia e in Europa orientale. L’obiettivo è l’autosufficienza e il rovesciamento finale dei rapporti di forza: generatori russi per i “mulini a vento” stranieri.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author