Gentiloni: se Ue vara sanzioni a ogni crisi aumentano le divisioni

Alla Cnn: con Mosca essere chiari e coinvolgerla in soluzione
Gentiloni: se Ue vara sanzioni a ogni crisi aumentano le divisioni
02 November 10:11 2016 Print This Article

L’Italia crede che con la Russia sulla situazione ad Aleppo bisogna essere “molto chiari”, ma anche che Mosca vada coinvolta nella ricerca di una soluzione alla crisi siriana: lo ha sottolineato il ministro degli esteri Paolo Gentiloni in una intervista alla Cnn, in cui ha argomentato l’opposizione italiana all’idea di varare nuove sanzioni contro la Russia per il suo ruolo in Siria. Peraltro, ha sottolineato il capo della Farnesina, se l’Ue reagisse ad ogni crisi con nuove sanzioni, “non faremmo altro in fin dei conti che aumentare le divisioni” in seno alla stessa Unione.

“L’Italia e altri Paesi sono convinti che stiamo affrontando una situazione estremamente grave ad Aleppo ed il modo di affrontarla è ovviamente essere chiari sulle responsabilità della Russia, ma allo stesso tempo crediamo che si debba coinvolgere la Russia in una possibile soluzione, come sta cercando di fare l’amministrazione americana – ha affermato Gentiloni – e spero davvero che questo dipenda dalla possibilità di separare i combattenti di Al Nusra dagli altri combattenti e allo stesso tempo di bloccare Bashar al Assad. Spero che questo approccio possa funzionare”.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles