Idrocarburi artici, nuovi metodi di ricerca 3D

La modellazione matematica aiuterà a creare modelli realistici 3D che descrivono le sezioni principali dello continente artico
Idrocarburi artici, nuovi metodi di ricerca 3D
11 maggio 10:08 2017 Stampa

I ricercatori dell’Istituto di geologia e geofisica del petrolio e del gas di Novosibirsk, insieme alla filiale di Krasnoyarsk del gigante petrolifero russo Rosneft, stanno creando nuovi metodi di sondaggio sismico 3D per cercare campi di petrolio e gas nell’Artico. Questi metodi saranno di vitale importanza in futuro avendo come vantaggio la possibilità di fornire risultati precisi indipendentemente dalla stagione, come specificato dal capo del progetto Vladimir Cheverda: “La difficoltà ad oggi più acuta è quella di condurre indagini sismiche su scala sommitale, in quanto in estate il manto artico è poco profondo. Le attrezzature pesanti e i metodi di esplorazione onshore possono essere utilizzati specialmente d’inverno, quando la crosta di ghiaccio che è più spessa e più solida. Tuttavia, allo stesso tempo, il campo d’onda penetra più difficilmente con la crosta di ghiaccio, e richiede metodi speciali di elaborazione dati”.

Alcune compagnie petrolifere hanno cercato di stabilire sistemi di osservazione posizionate sul ghiaccio galleggiante, ma ad oggi vi sono ancora alcuni ostacoli incontrollabili che vanno dallo scioglimento delle croste fino all’impossibilità di recuperare le attrezzature pesanti senza l’ausilio di mezzi altamente costosi e lenti, come le navi spacca-ghiaccio.

Per questo motivo l’intento dell’Istituto di geologia e geofisica del petrolio e del gas di Novosibirsk è quello di sviluppare metodi completamente nuovi per l’analisi sismica 3D dei minerali, così come anche nuovi software progettati per l’elaborazione dei dati tramite supercomputer. Gli scienziati, secondo Cheverda, creeranno modelli di distribuzione di onde approfondite e forniranno raccomandazioni sullo sviluppo del progetto di sistemi sismici 3D. La modellazione matematica aiuterà a creare modelli realistici 3D che descrivono le sezioni principali del continente artico. Il progetto è stato attuato insieme alla filiale di Rosneft, e ha ricevuto il sostegno della Russian Science Foundation per il biennio 2017-2019.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles