Il Brent supera i 64 dollari al barile

La crisi in Venezuela infiamma il prezzo del petrolio, nuovo record dallo scorso novembre
Il Brent supera i 64 dollari al barile
14 febbraio 10:41 2019 Stampa

I prezzi mondiali del petrolio hanno cominciato a salire giovedì mattina. Per la prima volta dal 21 novembre dello scorso anno, il costo del Brent è aumentato dello 0,66%, raggiungendo i 64,03 dollari al barile.
Il costo dei futures di marzo per il petrolio greggio WTI è aumentato dello 0,58% a 54,21 dollari al barile.
In precedenza, l’Agenzia internazionale per l’energia aveva riferito che l’approvvigionamento di petrolio nel mondo a gennaio è diminuito di 1,4 milioni di barili al giorno, arrivando a 99,7 milioni. Ciò è avvenuto sullo sfondo di un calo della produzione da parte dei rappresentanti dell’OPEC: Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Kuwait.
Inoltre, l’IEA sostiene che il costo del petrolio è anche positivamente influenzato dalle preoccupazioni per una riduzione dell’offerta di materie prime dal Venezuela a causa delle sanzioni statunitensi.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles