Il Cremlino prepara le controsanzioni verso i media britannici

Il regolatore britannico Ofcom aveva accusato il canale televisivo russo RT sulla copertura televisiva del caso Scripale
Il Cremlino prepara le controsanzioni verso i media britannici
15 febbraio 12:06 2019 Stampa

Il capo di Roskomnadzor, Alexander Zharov, ha minacciato di rispondere in maniera speculare se il regolatore dei media britannico Ofcom dovesse applicare sanzioni contro i media russi.

“Dopo che il regolatore dei media britannico ha preso provvedimenti contro i media russi, decideremo immediatamente quali azioni adottare contro i media britannici”, ha risposto Zharov alla domanda dei giornalisti su quale sarebbe stata la risposta della Russia al Regno Unito.

Nel dicembre dello scorso anno, Ofcom aveva accusato il canale televisivo russo RT di essere stato di parte e poco fedele nel riportare i fatti relativi al caso Scripale, affermando che potrebbe privarlo di una licenza di trasmissione nel Regno Unito. Successivamente, Roskomnadzor ha iniziato a controllare il servizio russo della BBC britannica per verificare la conformità dei prodotti rispetto a quanto previsto dalla legislazione russa. Il Cremlino ha ammesso apertamente che la misura era una risposta alle decisioni RT di Ofcom.

A febbraio, Ofcom ha annunciato che potrebbe introdurre misure restrittive nei confronti dei canali televisivi NTV-Mir Baltiya e NTV-World Lithuania.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles