Il niet di Patrušev

Ministero agricoltura russo contro Servizio Federale delle dogane
Il niet di Patrušev
27 febbraio 10:09 2019 Stampa

Il ministero dell’Agricoltura russo non sostiene l’iniziativa del Servizio federale delle dogane della Federazione russa di estendere l’embargo alimentare istituito nel 2014. È quanto emerge dal verbale della riunione tenutasi la scorsa settimana da Maksim Titov, direttore del dipartimento per la regolamentazione dei mercati del settore agricolo, con i responsabili delle maggiori associazioni di settore. I funzionari ministeriali hanno convenuto che l’inclusione di interi gruppi di prodotti nell’elenco delle merci vietate potrebbe compromettere il funzionamento stabile delle imprese e portare a delle interruzioni delle forniture compromettendo il percorso della cosiddetta “autosufficienza” agro-alimentare intrapreso dalla Russia a partire dal 2014 quando le autorità della Federazione Russa avevano imposto il 7 agosto , a loro volta, un embargo alimentare come misura di ritorsione contro le sanzioni occidentali.

Il ministro dell’agricoltura russo Dmitrij Patrusev non si è espresso in prima persona ma è indubbio che la posizione espressa da Titov a nome del Ministero non può essere stata presa senza l’avvallo del “suo” Ministro.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author