Il paradigma amletico dell’effetto sanzioni

Interscambio Russia-Usa: +8,4%; Russia-Cina: +2,9%; Russia-Ue:-5,4%
Il paradigma amletico dell’effetto sanzioni
08 aprile 15:00 2019 Stampa

L’interscambio commerciale tra la Federazione Russa e gli Stati Uniti ha registrato un incremento su base annuale pari all’8,4 per cento nei primi due mesi di quest’anno, attestandosi a 3,2 miliardi di dollari. E’ il dato ufficiale diffuso oggi dal Servizio federale doganale russo.

Le esportazioni di prodotti russi negli Stati Uniti sono cresciute del 18 per cento nel periodo considerato, toccando gli 1,7 miliardi di dollari. Le importazioni, invece, hanno registrato un calo dello 0,5 per cento e si sono attestate a 1,5 miliardi.

L’interscambio commerciale tra la Federazione Russa e la Cina ha registrato un incremento su base annua pari al 2,9 per cento nei primi due mesi dell’anno.

L’interscambio commerciale tra la Federazione Russa e l’Unione europea ha registrato un decremento su base annuale pari al 5,4 per cento.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author