Il punto-vendita Zara di Carrer de Colon di Valencia

Primo esperimento “sociale e umanitario” nella catena
Il punto-vendita Zara di Carrer de Colon di Valencia
16 luglio 10:36 2018 Stampa

Acquistare, certo. Ma anche condividere, aiutare e riutilizzare. La sostenibilità made in Zara rivoluziona il concept-vendita e accoglie nel proprio orizzonte anche chi il vestito non ce l’ha. Di tutti i punti vendita della catena per ora solo questo negozio ha  espositori in cui la clientela può lasciare capi di abbigliamento che non usa più.  E il riciclo non è vissuto come “vergonga” perché il contenitori è piazzato in bella vista accanto ai capi di abbigliamento nuovi di zecca. Lo slogan esorta: «Prendi la roba che non utilizzi e dalle una nuova vita»

L’iniziativa fa parte di un programma di  Zara che prevede la donazione degli abiti usati a persone bisognose, la loro vendita per utilizzare il ricavato per scopi sociali e la trasformazione in nuove fibre tessili.

Si tratta di una campagna pubblicitaria che conferma l’impegno ecosostenibile di Zara e che vuole costruirle un consenso con la sua clientela, creando un’ immagine di azienda impegnata nel sociale e per l’ambiente.

Elisa Sergio

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author