Il tasso non cambia

La Banca di Russia non interviene sul tasso di interesse che si conferma stabile al 7,75%
Il tasso non cambia
08 febbraio 12:05 2019 Stampa

La Banca di Russia ha deciso di mantenere invariato il tasso d’interesse al 7,75% annuo.
Nel 2018, la Banca centrale era intervenuta per ben due volte nell’adeguamento del tasso d’interesse, che ha fatto registrare il primo aumento nel 2014. Questo era avvenuto sullo sfondo di un forte indebolimento del rublo, unitamente ai rischi di inflazione e alla pressione delle sanzioni.
L’attuale decisione della banca centrale coincide con le aspettative degli analisti, che si erano espressi a favore di una stabilità del tasso. La maggior parte degli osservatori ritiene comunque che lo scenario macroeconomico sia caratterizzato dalla debole reazione dell’inflazione alla crescita dell’IVA e dalla situazione stabile nel mercato dei cambi.
La scorsa settimana, il capo della Banca di Russia Elvira Nabiullina non aveva dato un segnale chiaro riguardo alla volontà della banca di intervenire verso una modifica del tasso d’interesse, limitandosi a dire che la banca centrale avrebbe considerato come sempre tutti i fattori macroeconomici.
Secondo gli esperti, ciò potrebbe indicare che la banca centrale non vede una forte divergenza delle aspettative e dei tassi di mercato con i suoi piani.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles