Impianto di produzione obbligatorio in etichetta

Il Consiglio della Federazione chiede di accelerare l'adozione della legge sull'etichettatura speciale dei contenitori di vino
Impianto di produzione obbligatorio in etichetta
31 gennaio 11:23 2019 Stampa

Il nuovo disegno di legge introduce l’obbligatorietà della segnalazione in etichetta dell’impianto di produzione del vino. Tutte le etichette conterranno pertanto uno spazio predefinito e uniformemente posizionato nel quale indicare ragione sociale ed indirizzo dell’impianto di produzione. Secondo il capo della commissione per il bilancio del Consiglio della Federazione, Sergey Ryabukhin, tale misura dovrebbero contribuire a rimuovere “l’area oscura” dal giro d’affari del vino.

Oggi il Consiglio della Federazione ha chiesto di accelerare l’adozione della legge che incide notevolmente sulla redistribuzione regionale delle accise alcoliche per un valore complessivo di 148 miliardi di rubli.

Allo stesso tempo, secondo Sergey Ryabukhin, circa il 28 % dei vini prodotti nella Federazione Russa sfrutta la legislazione poco severa dell’etichettatura per introdurre prodotto di scarsa qualità. Il nuovo standard che introduce l’indicazione obbligatoria dell’impianto di produzione dovrebbe arginare con una certa efficacia la produzione vinicola russa che sfrutta l’attuale cono d’ombra informativo che consente di omettere informazioni fondamentali.

“La legge che consente l’attuazione di queste innovazioni è stata sviluppata dai senatori e presentata alla Duma di Stato più di un anno fa”, ha spiegato Ryabukhin, è necessario ora accelerare l’adozione di questa decisione.

Il portavoce della Camera delle Regioni, Valentina Matvienko, ha osservato che il Consiglio della Federazione “ha fatto un sacco di lavoro per eliminare il mercato dell’alcol illegale” e ha incaricato il Comitato di bilancio di preparare una relazione da discutere nella prossima riunione della Camera delle Regioni.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author