Innalzamento età pensionabile, approvata la legge alla Duma

Mag 11, 2016 6:00 pm

Entro il 2032 si arriverà a 65 anni per gli uomini e 63 per le donne

A partire dal 1 gennaio 2017 l’età pensionabile delle dipendenti statali e municipali nella Federazione inizierà a salire gradualmente. Questo è quanto introdotto oggi dalla Duma di Stato con l’approvazione del disegno di legge che aumenta significativamente l’età minima per entrare in pensione, in linea con quanto sta accadendo in molti altri Paesi del mondo. Con la nuova legge il limite minimo per accedere alla pensione sale da 60 a 65 anni per gli uomini e da 55 a 63 anni per le donne. La proposta, che in prima lettura proponeva il tetto dei 65 anni per entrambe i sessi, è stata poi modificata durante le fasi di approvazione con un differenza sostanziale di 2 anni tra uomini e donne. La convalida, secondo quanto reso noto dagli organi statali, sarebbe il risultato  delle nuove riforme del Governo promesse per aumentare le pensioni a tutta la popolazione russa.

L’età pensionabile per i dipendenti statali e municipali aumenterà ogni anno di sei mesi in sei mesi, ha spiegato il presidente della Duma Sergei Naryshkin, ed “entro il 2032 questa età sarà di 63 anni per le donne e 65 anni per gli uomini”. Le modifiche interesseranno i dipendenti statali, civili e comunali, così come quelli che detengono cariche pubbliche, che secondo il Ministero del Lavoro sarebbero ad oggi circa 1,1 milioni di persone a vari livelli. Infine Naryshkin ha rassicurato che la modifica non interesserà le persone che sono già entrate nel regime pensionistico, allontanando ogni dubbio sulla possibilità di un valore retroattivo della legge.

Source URL: http://eurasiatx.com/innalzamento-eta-pensionabile-approvata-la-legge-alla-duma/?lang=it