Instagram e YouTube a rischio: gli effetti del “Rybkagate”

Dopo la causa intentata da Deripska, Instagram e YouTube potrebbero essere bloccati in Russia se non eliminano le foto e i video sulla vita privata del miliardario
Instagram e YouTube a rischio: gli effetti del “Rybkagate”
12 febbraio 18:05 2018 Stampa

La causa intentata da Oleg Deripaska contro la escort bielorussa Anastasia Vashakevich (nota con il soprannome Nastya Rybka) rea di aver pubblicato sui social momenti privati della vita del magnate colpisce al cuore i due socialnetwork. Nel mirino dell’oligarca non vi sono i social bensì il guru Alexandr Kirillov (Alex Leslie), amico della Rybka e suo presunto complice.

Lo scandalo è stato portato a galla però, solo quando ha iniziato ad occuparsene il blogger e oppositore Aleksey Navalny ed è divenuto molto imbarazzante per il governo russo. Secondo la Fondazione anti corruzione di Navalny, ci sarebbero chiare prove che Deripaska ha fatto da messaggero tra il capo della campagna elettorale del presidente americano Donald Trump, Paul Manafort, e il vice primo ministro russo Sergei Prikhodko. Inoltre accettando un viaggio sullo yacht della famiglia Deripaska, Prikhodko avrebbe accettato “servizi” che equivalgono a una “tangente”, secondo Navalny.

Nel fine settimana Navalny ha denunciato attraverso la sua newsletter che il suo sito verrà bloccato. Poichè contenente informazioni “vietate” nella Federazione russa.

Intanto il Tribunale della regione di Krasnodar ha preso la decisione di modificare l’elenco dei siti vietati, aggiungendo 14 messaggi su Instagram e 7 video su YouTube: Instagram e YouTube hanno tre giorni lavorativi per cancellare queste informazioni. E siccome non tutti i fornitori hanno la possibilità tecnica di bloccare una singola pagina web, parte degli utenti potrebbero essere lasciati senza accesso a Instagram e YouTube.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author