Instagram, ecco i numeri della Federazione

I dati sono stati resi noti durante un'intervista dal Direttore generale di Facebook per l'Europa, Robert Bednarski
Instagram, ecco i numeri della Federazione
26 aprile 16:10 2017 Stampa

Continua a crescere il noto social network per le immagini Instagram, comprato da Facebook nel 2010 e oggi no dei più importanti a livello mondiale. Un successo planetario che ha permesso di conquistare interessanti consensi anche nella Federazione. Ad annunciarlo è il Direttore generale di Facebook per l’Europa, Robert Bednarski, che ha parlato per la prima volta dei numeri ufficiali del mercato russo durante un incontro con la società di comunicazione Aegis Media. Sarebbero ormai 22 milioni gli utenti abituali di Instagram nel Paese, in continua crescita da quando il noto social network della fotografia ha introdotto gli strumenti per la pubblicità a pagamento. Un trend che caratterizza non solo il mercato russo, ma anche quello mondiale: la possibilità di promuovere i contenuti si sta rilevando davvero vincente, e il social della “fotografia quadrata” è utilizzato da tantissimi influencer nella Federazione, e per cui è prevista una categoria anche al NeForum,, la kermesse che premia 13 categorie dei migliori leader digitali della Russia.

“Da quando a settembre 2015 abbiamo lanciato su Instagram a pubblicità per le aziende, non abbiamo potuto fare a meno di notare la straordinaria creatività degli inserzionisti russi – ha riferito Robert Bednarski – Oggi il numero di utenti attivi mensilmente in Russia è di 22 milioni di persone, e la comunità locale è in costante crescita. Ciò significa che le imprese hanno a disposizione ancora più opzioni per trovare un modo unico per entrare in contatto con il consumatore”. A fine del 2016 il pubblico di Instagram ha superato la soglia dei 600 milioni di persone al mese, di cui 300 milioni sono utilizzatori giornalieri.

Ricordiamo che secondo la classifica di J’son & Partners Consulting, a conquistare il maggior numero di consensi tra i cittadini della Federazione ci sarebbe il noto social network VKontakte, piattaforma simile al nostro Facebook, con all’interno un sistema di messaggistica istantanea simile a Messanger. Segue la nota applicazione mobile Whatsapp mentre in terza posizione troviamo Viber. Interessante è quanto accaduto a Skype, oggi in 4° posizione, che ne nel 2013 era leader assoluto per poi scivolare in terza posizione nel 2015. I motivi sarebbero da ricondurre alla bassa qualità della comunicazione,  all’abbondanza di pubblicità all’interno del servizio, e alla difficoltò di registrazione rispetto ad altri servizi, condizioni che unite assieme hanno fatto perdere molti utenti al noto servizio di chat istantanea, anche per la necessità di dover tener acceso sempre l’applicativo per assicurare la connessione tra le parti.

In generale i servizi di messaggistica più popolari nel mondo rimangono WhatsApp (circa 1,2 miliardi di utenti a fine 2016), seguito da Facebook Messenger (1 miliardo di utenti a metà 2016), il popolare social cinese QQ (circa 900 milioni di utenti a partire dal terzo trimestre del 2016) e WeChat (circa 846 milioni gli utenti a partire dal terzo trimestre del 2016). Skype è saldo appena sotto l’ultimo gradino del podio e occupa la 4° posizione (oltre 300 milioni di utenti nel periodo di riferimento), seguito da Viber (260 milioni di utenti) e Lines (217 milioni a fine 2016). 

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles