La Banca Mondiale punta 500 milioni di dollari sollo sviluppo zootecnia kazaka

Supporto al programma statale del Kazakistan fino al 2027.
La Banca Mondiale punta 500 milioni di dollari sollo sviluppo zootecnia kazaka
12 ottobre 09:00 2018 Stampa

“Siamo pronti a finanziare la costruzione di moderne imprese agricole e fornire supporto tecnico al programma statale del Kazakistan per lo sviluppo della zootecnia bovina fino al 2027. Le condizioni definitive del prestito per un valore di 500 milioni di dollari saranno determinate dopo aver discusso le proposte del governo”, ha dichiarato il Rappresentante permanente della Banca mondiale in Kazakistan Ato Brown. Il programma statale zootecnico del Kazakistan ha tuttavia definitivamente convinto i vertici della Banca Mondiale che hanno deliberato il prestito. In particolare la Banca Mondiale punta sullo sviluppo dell’industria del bestiame bovino per coprire le notevoli esigenze di consumo delle vicine Russia e Cina. Gli esperti kazaki e della Banca Mondiale hanno concordato anche gli standard e il sistema di tracciabilità per l’immissione delle cani nel mercato mondiale. Il programma principale del governo kazako rimane lo sviluppo della zootecnia bovina. Il vantaggio competitivo del Kazakistan rispetto ai produttori sudamericani, (Uruguay in primis) è il basso costo della produzione di carne e il Paese potrebbe presto diventare un esportatore maturo e competitivo di carni bovine, competendo con i fornitori australiani e brasiliani. I rappresentanti della Banca Mondiale hanno espresso la loro disponibilità non solo a finanziare direttamente lo sviluppo del settore zootecnico del Kazakistan ma anche ad attuare misure congiunte per promuovere i prodotti del Paese nel mercato cinese.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author