La Cina guarda all’Esteremo Oriente per un cluster medico

Un luogo che combinerà più di 100 produttori e aziende che forniscono servizi sanitari
La Cina guarda all’Esteremo Oriente per un cluster medico
31 ottobre 12:00 2016 Stampa

Verrà creata nel Primorskij kraji, traslitterato “il Territorio del Litorale”, il nuovo cluster medico frutto della collaborazione tra Cina e Russia. Un luogo che combinerà più di 100 produttori e aziende che forniscono servizi sanitari, valutate secondo diversi criteri tra cui il più importante per la selezione sarà l’alta qualità dei servizi, la tecnologia e il gradi di innovazione dei prodotti. L’annuncio è stato dato durante la visita a Chengdu e Wuhan, due città della Cina, di Alexander Galushka, ministro della Federazione Russa per lo sviluppo dell’Estremo Oriente. Su invito dell’Associazione dei produttori cinesi di apparecchiature medicali (Cina Medical Association Device) e del presidente della società LaoKen Medical Technology Co. Ltd, Liu Xia, la visita di lavoro è stata l’occasione per Galushka per visitare le realtà tecnologiche, high-tech e cluster medici sul territorio,  e discutere di possibili modalità per replicare il modello in Estremo Oriente.

Oltre alla costruzione di impianti di produzione, è prevista la costruzione di un centro di competenza che comprenderà edifici amministrativi e infrastrutture per i membri del cluster, ma anche un centro espositivo. Lo scopo del centro di competenza è dare supporto legale ai lavoratori, condurre ricerca scientifiche e provvedere alla formazione specifica del personale, così come la promozione dei prodotti nei mercati nazionali e internazionali. Nel prossimo futuro l’Associazione of Medical Technology della Cina e il ministero dello Sviluppo economico dell’Estremo oriente presenteranno la propria strategia di investimento. La fase iniziale del progetto prevede la realizzazione del centro di sterilizzazione degli strumenti medici e il centro per la fabbricazione e lavorazione di attrezzatura tecnica medica.

“Stiamo entrando in una nuova era di cultura della salute nel paese – ha detto il vice direttore del Dipartimento di attività economiche estere, degli investimenti privati e del sostegno alle esportazioni del Ministero della Federazione Russa per lo sviluppo dell’Estremo Oriente , Sergei Leskov –  Fino ad oggi la Russia non ha praticamente standard identificativi per gli strumenti di sterilizzazione e trattamento. La Costruzione del centro consentirà di fornire servizi nel campo della sterilizzazione di strumenti medici in conformità con i più elevati standard internazionali, oltre a ridurre al minimo il rischio di diffusione di infezioni durante le operazioni mediche”.

Print this entry

view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles