La Commissione cede e registra l’iniziativa “Stop alla fame che colpisce l’8% della popolazione”

Il Collegio dei Commissari accoglie l’iniziativa dei cittadini europei che attribuisce ai governi la maggiore responsabilità
La Commissione cede e registra l’iniziativa “Stop alla fame che colpisce l’8% della popolazione”
19 luglio 10:49 2018 Stampa

L’obiettivo dichiarato della proposta di iniziativa dei cittadini è di “indurre i governi ad affrontare il problema della fame” dal momento che è “responsabilità dei governi se il problema persiste”. Gli organizzatori dell’iniziativa hanno presentato un elenco dettagliato di azioni sulle quali invitano la Commissione a presentare proposte legislative: dalla creazione di un programma di buoni per l’acquisto di generi alimentari alla riforma dei mercati dei derivati agricoli e a un nuovo sistema di classificazione dei rifiuti alimentari con associati obiettivi e norme sulla trasformazione.

La decisione della Commissione di registrare l’iniziativa riguarda solo l’ammissibilità giuridica della proposta. In questa fase la Commissione non analizza il merito.

La registrazione dell’iniziativa avviene oggi, 19 luglio: da oggi, quindi, decorre il periodo di un anno che gli organizzatori hanno a disposizione per la raccolta delle firme a sostegno. Se l’iniziativa riceverà un milione di dichiarazioni di sostegno in almeno sette Stati membri entro il periodo di un anno, la Commissione dovrà reagire entro tre mesi.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author