La Commissione europea verso l’archiviazione della causa antitrust contro Gazprom

Secondo indiscrezioni, Bruxelles sarebbe propensa a chiudere la controversia avviata nel 2015
 La Commissione europea verso l’archiviazione della causa antitrust contro Gazprom
04 aprile 12:09 2018 Stampa

 

La decisione finale sarà presa questo mese, secondo quanto apprende (non ufficialmente) l’agenzia Reuter. Gazprom non ha modificato sensibilmente la propria posizione in materia di prezzi per la fornitura dei prodotti energetici in Europa centrale e orientale. Le principali “concessioni” messe sul tavolo dal gigante energetico russo riguardano il transito del gas attraverso l’Ucraina (la cui riduzione potrebbe essere scongiurata attraverso l’adeguamento del costo del gas ai prezzi indicativi degli hub in Europa occidentale) e la garanzia che la Bulgaria si assumerà la responsabilità delle consegne in Grecia.

La causa antimonopolistica contro Gazprom è stata avviata formalmente dalla Commissione europea nella primavera del 2015, ma le prime accuse sono state annunciate nel 2012. Il regolatore europeo ha ritenuto che Gazprom abbia abusato della posizione dominante sui mercati dell’Europa orientale, compresi gli Stati baltici, Polonia, Ungheria, Slovacchia e Bulgaria.

L’anno scorso, la società russa ha presentato le sue proposte per risolvere la controversia avviata dalla Commissione europea.

Il servizio stampa del commissario europeo per la concorrenza, Margrethe Vestager, non ha voluto commentare l’indiscrezione secondo la quale la Commissione sarebbe orientata a chiudere la procedura d’accusa e le sanzioni ad essa connesse, pari al 10% del fatturato Gazprom.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author