La Duma approva in terza lettura legislazione contro “false notizie”

Il testo della legislazione punisce anche "la mancanza di rispetto" verso le autorità e i simboli dello Stato
La Duma approva in terza lettura legislazione contro “false notizie”
07 marzo 12:21 2019 Stampa

I notiziari online saranno multati da 30.000 a 1 milione di rubli (una forchetta compresa tra poco meno di 500 euro fino a 15 mila euro) quando si renderanno responsabili di diffusione di “informazioni false socialmente significative”. L’approvazione definitiva del testo da parte della Duma contempla anche il reato di “mancato rispetto verso le autorità e i simboli dello Stato” e prevede ammende fino a 300 mila rubli ovvero il carcere per i recidivi.

Il testo approvato dalla Duma, infine , prevede la rimozione legale e forzata delle “false notizie” o delle osservazioni irrispettose laddove queste non siano rimosse volontariamente.

La nuova legislazione si rivolge agli organi di informazione online ed esenta le organizzazioni editoriali tradizionali tra cui giornali, reti televisive, stazioni radio e agenzie di stampa.

L’iter legislativo della Federazione prevede che il testo licenziato dalla Duma venga ora approvato dal

Consiglio Superiore della Federazione Russa e venga infine firmato dal Presidente per poter entrare effettivamente in vigore.

I critici della legge anti “fake news” sostengono tuttavia che il testo stesso approvato dtermina ampie facoltà interpretative e così com’è può portare anche a forme di “arresti di massa” a causa del mancato rigore adottato nella formulazione stessa. Domenica sono in programma a Mosca varie forme di proteste “contro la nuova legge che limita la libertà di parola a tutti gli attivisti di internet”.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author