La foresta costa. Pagatela

Le spese per la costruzione di vivai forestali saranno trasferite alle imprese
La foresta costa. Pagatela
18 luglio 09:30 2018 Stampa

 

La prossima settimana verrà esaminerà il progetto di legge sul “risarcimento compensativo” adottato dalla Duma che obbliga coloro che costruiscono strade o installano linee elettriche a ripristinare completamente il contest forestale “quo ante”. Gli alberi soppiantati devono essere re-impiantati per un anno nella stessa zona e comunque nella stessa regione. Rigido principio uguale per tutti. Il viceministro delle risorse naturali, Ivan Valentik, la spiega così: “In Russia oltre un milione di ettari di forestali registrati in un anno scompare e solo un terzo viene ripristinato. Perché?” Il legno raccolto in 950 mila ettari impone la riforestazione obbligatoria. Ma 150 mila ettari foresta vengono abbattuti per la costruzione di strade, oleodotti o linee di trasmissione di energia. E qui non ci sono obblighi. La legge che regola la riforestazione compensativa colmerà questa lacuna?

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author