La medicina si sposta sul web

La legalizzazione della vendita online di alcuni medicinali pronta a partire nel 2017
La medicina si sposta sul web
30 novembre 12:43 2016 Stampa

La vendita di farmaci e l’erogazione di servizi medici attraverso internet potrebbe assumere un nuovo volto già nel corso del prossimo anno. Lo riporta l’agenzia di stampa russa Rbc citando il testo della road map del progetto per la realizzazione di Information Technologies nel campo dell’assistenza sanitaria.

In particolare, il documento rileva che la legalizzazione della telemedicina potrebbe verificarsi già nel primo trimestre 2017, mentre la vendita a distanza di medicinali non soggetti a prescrizione e di prodotti per la cura della salute nel secondo trimestre.

Il gruppo di lavoro “Internet+Medicine“, che lavora per lo sviluppo di internet all’interno dell’amministrazione presidenziale, si aspetta che entro il 2018 il 25% delle organizzazioni di assistenza sanitaria pubblica sarà in grado di introdurre tecnologie di telemedicina, garantendo un’assistenza a distanza ai pazienti che la richiedono. In aggiunta a questo documento, gli autori hanno inoltre calcolato che entro la fine del 2017 il 5% delle vendite dei farmaci nel Paese avverrà attraverso piattaforme internet e nel 2018 la quota salirà al 10%.

Alla road map del progetto stanno lavorando l’Istituto per lo sviluppo di internet (Iri), il Fondo per lo sviluppo delle web-iniziative(Frii) e Yandex.

Nello scorso mese di agosto, a margine di una riunione del gruppo di lavoro per l’utilizzo della rete nell’economia russa, è stata richiesta la stesura di una road map per l’organizzazione del progetto e la sua discussione da parte di esperti del settore. Ora il documento è stato approvato dal ministero della Salute della Federazione Russa.

Anastasiia Kochkurova

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Anastasia
Anastasia

View More Articles